Aprile 2016 - Giardino di casa Biasi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Diario del giardino > 2016

APRILE 2016

Abbiamo inaugurato la stagione 2016  con l'apertura straordinaria il 2 e 3 aprile per far ammirare gli ellebori, i bulbi e le camelie che hanno in questo periodo il loro momento di gloria.
Durante l'inverno abbiamo impiantato numerosi bulbi soprattutto nel Parco Romantico: narcisi, giacinti,scille, perovskie, crochi, bucaneve, Eranthis jemalis, leucojum, iris reticulata e tanti tanti muscari per proseguire con il nostro "ruscello " dietro casa.
Anche nel Giardino Mediterraneo, ovviamente, abbiamo bulbi; ma là abbiamo preferito i tulipani botanici ed i narcisi che acquistiamo all'Insolito Giardino di Laura Buonadonna.
In questi ultimi giorni abbiamo messo a dimora  le piante acquistate a Lonato.
La mostra che si tiene nella Rocca è proprio un gioiellino e lì hai l'occasione di poter parlare con alcuni tra i più grandi e colti vivaisti italiani (grazie a Pierluigi Priola  ed ai fratelli Riva del "Peccato Vegetale" per il tempo che ci hanno dedicato) e confrontarti, cercare spunti  e portare via un po' di sapere oltre a piante meravigliose che speri di riuscire a far crescere al meglio.
Il 16 aprile poi, i ragazzi dell'operazione 'Mato Grosso' ci hanno aiutato, come ormai avviene da parecchi anni, a portare fuori le piante dai ricoveri invernali e, come al solito, é stata una giornata intensa di lavoro.
Gli agrumi, che nelle ultime settimane non avevano più bevuto perchè il vaso risultasse più leggero, hanno finalmente potuto reidratarsi. Qualche pianta, come da manuale, ha un po' sofferto per la clausura, qualche altra ha la cocciniglia cotonosa, ma dopo adeguato trattamento,si rimetteranno presto.
Abbiamo quest'anno ampliato la nostra collezione di agrumi con un arancio amaro che abbiamo messo a dimora sotto un muro rivolto a sud (Citrus aurantium ' Bouquetier de Nice') e con un Microcitrus australasica ( per il momento sembra un bonsai).
Cecilia


 
 
                               Pesina di Caprino Veronese
Torna ai contenuti | Torna al menu